AGRICOLTURA DI PRECISIONE

Agricoltura di precisione e digitalizzazione delle aziende agricole

Agricoltura di precisione, una necessità

Da un lato i consumatori e le istituzioni chiedono un’attenzione nei confronti dell’ambiente sempre più capillare e dettagliata, dall’altro i produttori devono confrontarsi con un mercato sempre più complesso e concorrenziale: la parola chiave è controllo.

L’agricoltura di precisione permette di risparmiare tempo e risorse, conoscendo i punti critici della propria attività, attraverso un costante monitoraggio dei fattori che partecipano e influenzano la nostra produzione agricola.

Controllo su tutta la filiera

Il controllo viene effettuato su tutta la filiera: si parte dal campo monitorando fattori ambientali legati al suolo e all’atmosfera, tramite palo agrometereologico, si passa dai mezzi agricoli alla fase di stoccaggio con centraline di controllo e antenne GPS, per poi arrivare alla stalla con sensori che rilevano la qualità ambientale. I dati rilevati dai sensori vengono raccolti in cloud e processati in modo da essere facilmente fruibili e comprensibili da qualsiasi dispositivo connesso alla rete.

Risparmio di tempo e risorse

Il monitoraggio in campo permette di mappare il terreno in funzione della tessitura e delle altre caratteristiche del suolo. Questo permette di redigere mappe di prescrizione per la somministrazione di fitofarmaci e la programmazione dei turni irrigui, la guida GPS ed i moderni macchinari agricoli permettono di eseguire queste distribuzioni con altissima precisione. Tutto questo si traduce in un risparmio di tempo da parte dell’operatore ed una forte riduzione nell’uso di risorse quali: prodotti fitosanitari, fertilizzanti, sementi e acqua; che vengono distribuiti solo dove necessario e nella dose giusta.

Il controllo dei parametri nei macchinari agricoli ne permette un’analisi più accurata, dando la possibilità di migliorare l’efficienza di utilizzo, redigere piani di ammortamento più oculati ed in alcune circostanze prevedere la rottura di parti meccaniche, in modo da non farsi mai cogliere impreparati.

Il costante monitoraggio della qualità ambientale nella stalla permette di prevenire problemi sanitari risparmiando sulle spese mediche, tutto questo con poche accortezze a livello gestionale.

Il nostro ruolo

In questo vasto e nuovo mondo il nostro posto è nel campo della ricerca e sviluppo, ovvero ci occupiamo di sviluppare gli algoritmi che permettono alle piattaforme in cloud di analizzare i dati in entrata e restituire dei consigli pratici: i così detti sistemi di supporto alle decisioni (DSS).

I campi di applicazione

La nostra è una visione dell’agricoltura di precisione a 360°. Riteniamo che, una volta individuati i settori di interesse verso i quali l’agricoltura smart possa offrire delle risposte concrete, sia nell’ambito della semplificazione della gestione, che dell’efficientamento del sistema produttivo, essi devono essere sviluppati e messi a disposizione dei vari attori della filiera agroalimentare.
Puntiamo ad aiutare il comparto primario, in particolare abbiamo pensato che l’applicazione dell’agricoltura smart meglio si adatta ai seguenti campi di applicazione: Centraline di monitoraggio per colture in pieno campo (arboree e seminativi), Centraline di monitoraggio degli spostamenti e delle attività del trattore (agricoltori e conto-terzisti), Sistema di analisi e gestione dei dati della stalla (mangimi, produzione latte, parametri ambientali), Sensori di monitoraggio nel fienile (analisi qualità del fieno e prevenzione antincendio).

Il servizio

Il servizio che abbiamo pensato è rivolto in particolar modo a tutti gli agricoltori ed allevatori che dispongono di superfici adeguate (>20 ha) o di allevamenti per i quali sono giustificabili investimenti in tecnologia. Il servizio si configura come un abbonamento con canone annuale, personalizzabile in base alle esigenze del cliente. L’investimento richiesto non richiede uno sforzo economico impattante, in quanto oltre alla personalizzazione dell’abbonamento, su richiesta del cliente sarà possibile poter disporre della strumentazione grazie ad un canone di affitto che potrà essere rinnovato dal cliente, una volta che egli stesso verifica la funzionalità e l’efficientamento della gestione delle colture o dell’allevamento.

Menu